Terra. Luogo del nostro Abitare
18.19.20 Ottobre 2019

Settimana dedicata a Cagliari e alla riscoperta di Villanova, Castello, Stampace e il Porto di Su Siccu e alle suggestioni che possono dare.

3 giornate tra Villanova, Castello, Stampace e il Porto di Su Siccu

con incontri di approfondimento sulla storia e la cultura globale e lo specifico di Cagliari, la scienza, l’esplorazione della neurodiversità e il contributo che possa portare, poesia, misteri irrisolti e risolti, la scoperta della regata Calaremando dei canottieri di Cagliari.

Venerdì 18 Ottobre

Venerdì 18 Ottobre – Chiostro di S.Domenico

16:30 Conferenza sulla spiritualità e interazioni umane con la civiltà della Natura con Bruno Daga 
17:30 Intervento musicale Ia parte
18:00 Recital Antonio Rossi 

I protagonisti della giornata

Bruno Daga

Bruno M Daga. Presidente C. Fondazione Daga. Presenterà al Parco di Molentargius, il suo intervento : Economia ecologica o economia ambientale? L'economia ecologica è un approccio alla teoria economica incentrato su un forte legame tra equilibrio dell'ecosistema e benessere delle persone. Talvolta indicata come "economia verde", si trova in forte contrasto con altre correnti di pensiero dell'economia. Gli "economisti verdi" spesso hanno posizioni più radicali rispetto a quanto teorizzato dall'economia dell'ambiente, che generalmente ha posizioni più convenzionali su temi come la crescita economica e l'ottimalità. Non parlerò soltanto di questa prima idea di economia ma cercherò di introdurre il messaggio di una possibile rivalutazione delle risorse e di equilibrio economico tra le economie emergenti e quelle storicamente consolidate nel contesto mondiale della produzione e dello sviluppo economico alternativo. Dr. Bruno Daga. Docente emerito di Teoria Monetaria e politica economica internazionale. Tecnologico Baja California. Università di studi economici internazionali. Incaricato studi delle economie del sud Pacifico e centro America. Docente emerito di Antropologia culturale. Storia delle religioni in varie sedi accademiche. Del Messico e della California. Conferenzista internazionale in campo sociale ed economico. Giornalista direttore per le corrispondenze europee di International The News. Presidente C. Fondazione Daga

Antonio Rossi

Antonio Rossi, poeta bilingue sardo-italiano, che si è aggiudicato, per la seconda volta, il prestigioso Premio Laurentum per l’anno 2014, una delle principali competizioni letterarie italiane, con la composizione inedita in logudorese “Sa reina de su nie”. Un premio che fa seguito a tantissimi altri riconoscimenti che il poeta berchiddese ha raccolto negli anni. Encomio solenne gli fu conferito dal Consiglio Comunale di Berchidda nel 2003, per la multiforme attività culturale e poetica e per aver ben rappresentato la comunità berchiddese nel mondo. Tantissimi gli attestati di stima ricevuti e le critiche positive al lavoro del poeta di Berchidda, con tante recensioni di alcuni critici autorevoli come Giorgio Bàrberi Squarotti, Lia Bronzi e Neuro Bonifazi. Il Premio Laurentum è quindi solo l’ultimo di tanti riconoscimenti importanti, che hanno portato Rossi e la sua Berchidda alla ribalta: «Questo riconoscimento è motivo di grande orgoglio per l’amministrazione comunale. Antonio Rossi, con questi successi letterari, si è imposto all’attenzione dei media alla pari di altri suoi prestigiosi compaesani come Pietro Casu (poeta e scrittore), Antonio Stefano Demuru (poeta), Antonietta Langiu (scrittrice) e l’artista di fama internazionale Paolo Fresu

Sabato 19 Ottobre

Spazio Eventi MEM – Mediateca del Mediterraneo 

10:00 Simposio a cura del Confocal Lab (UniCA-MIUR) sul Metodo per la visualizzazione e caratterizzazione dei neuroni umani
Prof. Saturnino Spiga, Dott.ssa Giovanna Mulas, Dott. Luca Picci, Dott. Riccardo Porceddu
11:00 Simposio sulle Neurodiversità
12:00 Question-Time

Chiesa di Santa Chiara

16:00 Workshop a cura di Minnia Pani sulla poesia in lingua sarda
16:45 Inaugurazione delle mostre: “Dalla terra alla luce” di Francesca Patteri e “Chentannos” di Laura Mele
17:15 Esposizione del mosaico “Orfeo” (opera di Salvatore Vaccaluzzo) – Dopo 257 anni torna a Cagliari, per quanto in riproduzione, parte del mosaico rinvenuto nel  1762 nell’area della Villa di Tigellio a Cagliari
18:00 Incontro con Paolo Cucchiarelli “Quanto vale il mondo e chi lo compra”
19:00 Incontro con Paolo Cornaglia Ferraris “Il tesoro di Nur. La singolare storia di Giuseppe Pilia e del DNA d’Ogliastra”

I protagonisti della giornata

Confocal Lab

Confocal Lab Così formato; Prof Saturnino Spiga. Professore associato in anatomia comparata. Docente di anatomia comparata, citologia e istologia nel corso triennale biologia strategie riproduttive degli organismi marini nel corso magistrale di bioecologia marina. Università di Cagliari. Dottori ricercatori: Dottoressa Giovanna Mulas, Dottor Luca Picci, Dott Riccardo Porceddu. Responsabile del Team di ricerca Prof. Saturnino Spiga Nome progetto: Metodo per la visualizzazione e caratterizzazione dei neuroni umani (post-mortem) attraverso il "GolgiFluo": la combinazione della procedura per l'impregnazione metallica e l'immunofluorescenza. Importante scoperta scientifica per la scienza sulle malattia neurodegenerative. "Pensiamo sia interessante parlare delle tecniche di visualizzazione dei neuroni e della "storia" di come siamo arrivati alla realizzazione della nostra tecnica, che riguarda la deposizione di un brevetto e le possibili applicazioni. L'idea è quella di rendere tutto stimolante, semplice e comprensibile per un pubblico non scientifico"

Minnia Pani

Minnia Pani nata a Ozieri dove risiede. Ha studiato a Ozieri presso il Liceo Classico "Antonio Segni" e ha conseguito il diploma di Scienze Infermieristiche (Infermiera Professionale) ora in pensione. Scrive poesie in rima pregiate liriche poetiche e racconti in Lingua Sarda Logudorese. Questo dono poetico l'ho ereditato da mio padre. Virginio Pani anche lui Poeta il suo nome è presente in diverse Antologie di Cultura Sarda e non solo. All'interno della mia famiglia si parlava tanto di poesia in Limba Sarda già dall'età scolare ,con recite di poesie varie e di Ottave che sono la culla del Logudoro. Ho scritto le mie prime poesie all'età di sedici anni ma non solo anche racconti sempre in Lingua Sarda .Ma ho presentato le mie poesie e racconti a vari Concorsi Letterari solo dal 1999- ad oggi -2019 premiata con numerosi "Riconoscimenti "sia a livello Regionali che Internazionali . Racconti e poesie sono pubblicati nelle migliori Antologie dei Premi Letterari e in Riviste del Settore e in S'ischiglia che è la Rivista Letteraria e Arte della Sardegna. Ho pubblicato due libri di poesie .La pubblicazione del primo libro con titolo "Una Donna, un Cuore....Sempre in Lingua logudorese stampato nel 2012 presso "Comografica Gruppo Editoriale L'espresso "(RM). La pubblicazione del secondo libro con titolo "Tramas de Logudoro "Sempre in rima Logudorese è stato stampato nel Maggio del 2018 da "Aletti Editore Villa Nova di Giudonia (RM)

Paolo Cucchiarelli

Paolo Cucchiarelli, scrittore e giornalista investigativo, già caposervizio e oggi collaboratore dell’ANSA, ha seguito i casi politico-giudiziari più eclatanti: la strage di Piazza Fontana, il caso Moro, l’attentato a Giovanni Paolo II, Gladio, Tangentopoli, la vicenda Mitrokhin. Le sue inchieste hanno portato alla riapertura di parecchi fascicoli giudiziari. Dal suo Il segreto di Piazza Fontana (Ponte alle Grazie, 2009) Marco Tullio Giordana ha tratto il film Romanzo di una strage (2012). La sua ultima inchiesta, Morte di un presidente, che prepara L’ultima notte di Aldo Moro, è stata pubblicata da Ponte alle Grazie nel 2016.

Paolo Cornaglia Ferrraris

Paolo Cornaglia Ferraris è un medico, giornalista e saggista italiano, specializzato in pediatria e emato-oncologia. Nato a Cagliari nel febbraio del 1952, Laureato in Medicina e Chirurgia all'Università di Genova nel 1976, specializzato in Ematologia clinica e di laboratorio nella stessa Facoltà tre anni dopo, specializzato in Pediatria nel 1984, è stato dirigente all'Ospedale Gaslini di Genova per vent'anni, ha lavorato per tre anni nella ricerca farmacologica in USA per lo sviluppo di una famiglia di nuove molecole dalle quali è poi stato derivato il Valaciclovir. Ha fondato nel 2000 la ONLUS Camici & Pigiami e aperto nel 2003 un ambulatorio gratuito per bambini clandestini nei vicoli della vecchia Genova. Dal 1999 è editorialista del quotidiano La Repubblica per il quale cura la rubrica "camici e pigiami" nell'inserto Salute. Direttore della collana "Io sento diverso" delle Edizioni Centro Studi Erickson. Ha pubblicato numerosi libri di alto valore scientifico e sociale. Studioso e ricercatore di grandi temi della scienza e società, ha scritto anche su Autismi e Sindrome di Asperger. Appassionato lettore di profonda umanità e conoscenza.

Francesca Patteri

l'artista Francesca Patteri, propone la sua arte creativa in una bellissima mostra delle sue opere artistiche, un lavoro di ricerca e valorizzazione degli elementi storici, etnografici e archeologici. La capacità di andare oltre di Francesca, esprime la sensibilità di un intero popolo, quello Sardo da sempre fucina di cultura e di una storia di millenni che nella sua interezza, continuitá é giunto sino ai nostri giorni. Sono tanti i modi per raccontare la storia di un popolo e le sue più intime suggestioni. La bravissima artista sassarese, riesce a coniugare il concetto della memoria con la tecnica della ceramica e l'uso di altri materiali nobili e preziosi. La mostra, indica dalle sue opere, il lavoro sapiente della tecnica di una ceramica tratata in modo antico ma innovativo, con la espressione dei colori e dell'immaginario reale, per giungere al tridimensionale, che offre ambiti di memorie fotografiche di storia e di sardità raffinata, le opere di Francesca Patteri attraggono per la qualità del messaggio, della tecnica e della creatività. Ci troviamo in una lettura contemporanea che rileva la grandezza di una terra antica e la bellezza della sua espressione di vita. Francesca nella universalità di tutti gli elementi, arricchisce il panorama contemporaneo della vera arte in Sardegna, indicando il nuovo cammino per tanti artisti, nella sua colta memoria sono racchiusi valori umani e trascendentali, non solo frutto di del immaginario ma di una documentata ricerca e di un continente Sardegna, che indica il nuovo corso della sua storia.

Laura Mele

Laura Mele. Barbaricina, odontoiatra di professione e fotografa per passione. Dal 2017 è autrice del progetto fotografico e di interviste “Chentannos” i cui protagonisti sono gli anziani ultra novantacinquenni di ogni Comune della Provincia di Nuoro. "Chentannos" è un'interessante ricerca documentale fotografica sui centenari dei comuni della provincia di Nuoro.

Salvatore Vaccalluzzo

Classe 1953, Salvatore Vaccalluzzo nasce ad Assoro, piccolo paesino di montagna nel cuore della Sicilia, immerso nella natura e nella tranquillità. Qui c'è il suo mondo: la sua casa, i suoi luoghi, i suoi affetti... ma purtroppo non il suo futuro. E' così che Salvatore, all'età di 16 anni, decide di trasferirsi a Ravenna per inseguire il suo sogno: diventare mosaicista. Raggiunto il suo obiettivo però Salvatore non si sente realizzato ed intraprende, grazie al suo innato talento artistico, la impervia carriera dell'artigiano, destreggiandosi come falegname e pavimentista, eseguendo anche lavori di imbiancatura e decorazione. Ciò gli ha permesso di farsi conoscere ed apprezzare nel territorio romagnolo ed emiliano, di guadagnarsi la stima di molti tra i più importanti architetti della zona ed acquisire quella che ora è una trentennale esperienza, che spazia dalla decorazione di interni alla realizzazione di dipinti e mosaici.

Domenica 20 Ottobre

Società Canottieri Ichnusa – Calata dei Trinitari, Porto di “Su Siccu”

08:00 Regata storica “Calaremando” organizzata dalla Società Canottieri Ichnusa
11:00 Incontro con gli autori: Paolo Cornaglia Ferraris, Paolo Cucchiarelli, Antonio Rossi
12:00 Visita libera al museo dalla Società Canottieri Ichnusa (sarà disponibile anche nel pomeriggio)
11:00-19:00 Eventi vari: musica, letture estemporanee
13:00 5° percorso ecologico

I protagonisti della giornata

Paolo Cucchiarelli

Paolo Cucchiarelli, scrittore e giornalista investigativo, già caposervizio e oggi collaboratore dell’ANSA, ha seguito i casi politico-giudiziari più eclatanti: la strage di Piazza Fontana, il caso Moro, l’attentato a Giovanni Paolo II, Gladio, Tangentopoli, la vicenda Mitrokhin. Le sue inchieste hanno portato alla riapertura di parecchi fascicoli giudiziari. Dal suo Il segreto di Piazza Fontana (Ponte alle Grazie, 2009) Marco Tullio Giordana ha tratto il film Romanzo di una strage (2012). La sua ultima inchiesta, Morte di un presidente, che prepara L’ultima notte di Aldo Moro, è stata pubblicata da Ponte alle Grazie nel 2016.

Paolo Cornaglia Ferrraris

Paolo Cornaglia Ferraris è un medico, giornalista e saggista italiano, specializzato in pediatria e emato-oncologia. Nato a Cagliari nel febbraio del 1952, Laureato in Medicina e Chirurgia all'Università di Genova nel 1976, specializzato in Ematologia clinica e di laboratorio nella stessa Facoltà tre anni dopo, specializzato in Pediatria nel 1984, è stato dirigente all'Ospedale Gaslini di Genova per vent'anni, ha lavorato per tre anni nella ricerca farmacologica in USA per lo sviluppo di una famiglia di nuove molecole dalle quali è poi stato derivato il Valaciclovir. Ha fondato nel 2000 la ONLUS Camici & Pigiami e aperto nel 2003 un ambulatorio gratuito per bambini clandestini nei vicoli della vecchia Genova. Dal 1999 è editorialista del quotidiano La Repubblica per il quale cura la rubrica "camici e pigiami" nell'inserto Salute. Direttore della collana "Io sento diverso" delle Edizioni Centro Studi Erickson. Ha pubblicato numerosi libri di alto valore scientifico e sociale. Studioso e ricercatore di grandi temi della scienza e società, ha scritto anche su Autismi e Sindrome di Asperger. Appassionato lettore di profonda umanità e conoscenza.

Antonio Rossi

Antonio Rossi, poeta bilingue sardo-italiano, che si è aggiudicato, per la seconda volta, il prestigioso Premio Laurentum per l’anno 2014, una delle principali competizioni letterarie italiane, con la composizione inedita in logudorese “Sa reina de su nie”. Un premio che fa seguito a tantissimi altri riconoscimenti che il poeta berchiddese ha raccolto negli anni. Encomio solenne gli fu conferito dal Consiglio Comunale di Berchidda nel 2003, per la multiforme attività culturale e poetica e per aver ben rappresentato la comunità berchiddese nel mondo. Tantissimi gli attestati di stima ricevuti e le critiche positive al lavoro del poeta di Berchidda, con tante recensioni di alcuni critici autorevoli come Giorgio Bàrberi Squarotti, Lia Bronzi e Neuro Bonifazi. Il Premio Laurentum è quindi solo l’ultimo di tanti riconoscimenti importanti, che hanno portato Rossi e la sua Berchidda alla ribalta: «Questo riconoscimento è motivo di grande orgoglio per l’amministrazione comunale. Antonio Rossi, con questi successi letterari, si è imposto all’attenzione dei media alla pari di altri suoi prestigiosi compaesani come Pietro Casu (poeta e scrittore), Antonio Stefano Demuru (poeta), Antonietta Langiu (scrittrice) e l’artista di fama internazionale Paolo Fresu

Società Canottieri Ichnusa

La notizia dell'istituzione della società di Canottaggio Ichnusa a Cagliari è registrata dal quotidiano "L'Avvenire di Sardegna" del 1 agosto 1891. Da allora le attività dei Canottieri sono parte della vita sociale cagliaritana e nelle cronache dell'epoca legate alle attività marinare si ritrovano costantemente riferimenti alla presenza dei Canottieri dell'Ichnusa. Nel 1892 in occasione dell'arrivo a Cagliari della corazzata Morosini, viene ricordata l'accoglienza in mare aperto dei Canottieri che "...con i loro canotti illuminati alla veneziana, in brev'ora raggiunsero la corazzata per accompagnarla al porto..." Nel 1899 in occasione della visita del Re Umberto I e la consorte Regina Margherita il Re stringe la mano al Presidente dei Canottieri Ichnusa dicendogli:"Bravi i signori canottieri gli ho visti all'opera da bordo del Brennus e ho ammirato la loro valentia." È del 1893 la prima regata organizzata a Cagliari con imbarcazioni espressamente costruite per il canottaggio del tipo "jole di mare" a quattro vogatori a sedile fisso. Con l'iscrizione nel 1899 al Reale Rowing (canottaggio in inglese) Club Italiano la Canottieri Ichnusa è la prima società sportiva isolana ad affiliarsi ad una federazione sportiva nazionale. Ma i Canottieri Ichnusa non hanno limitato la loro attività solo al nobile e antico sport del canottaggio ma, fin dalle loro origini hanno rivolto l'attenzione a tutte le attività marinare e acquatiche e in particolare alla vela e al nuoto. Fin dal 1892 infatti, grazie a un cutter "elegante e velocissimo", regalato alla società dall'allora presidente i Canottieri poterono cimentarsi nella pratica della vela sportiva e da diporto e la Società Canottieri Ichnusa vanta tra i suoi primati anche quello di essere la prima società sportiva dell'isola ad aver organizzato una regata velica nelle acque del Golfo degli Angeli. Ricordiamo anche le gare di nuoto in acque libere tra S.Elia e la darsena, per molti anni "classiche" e seguitissime gare di fondo cittadine di lunghezza analoga a quella della mitica traversata dei Dardanelli compiuta da Lord Byron nel 1810 (il 3 Maggio 1810 il poeta inglese Lord Byron attraversò a nuoto lo stretto dei Dardanelli, la distanza percorsa è da allora la misura di riferimento per le gare di nuoto di fondo e mezzo fondo). Oggi la società è affiliata a ben quattro Federazioni Sportive Nazionali riconosciute dal CONI: FIC - Federazione Italiana Canottaggio; FICK - Federazione Italiana Canoa e Kayak; FIV - Federazione Italiana Vela; FIPSAS - Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee; fa parte inoltre dell'UNASCI (Unione Nazionale Associazioni Sportive Centenarie Italiane) Nei 120 anni della sua storia il sodalizio ha svolto un intesa attività e ha ottenuto numerosi successi sportivi. Tanto che il CONI ha riconosciuto alla Canottieri Ichnusa uno sei più prestigiosi riconoscimenti sportivi: la Stella d'oro al Merito Sportivo. In particolare, negli sport remieri del Canottaggio e della Canoa Polo gli permette di vantare diverse vittorie in campo Nazionale, convocazione di propri atleti nelle squadre Nazionali di specialità (partecipazione a campionati mondiali ed europei) e recenti lusinghieri risultati nelle recenti stagioni agonistiche.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp